Il debito pubblico italiano resta sopra il 130% ma migliora.
Crea sito

Il debito pubblico italiano resta sopra il 130% ma migliora.


Fmi, per l’Italia debito in miglioramento e pil in rialzo

Dopo al 132,6% del 2016, il Fmi lo ha previsto al 132,8% del pil nel 2017 e al 131,6% nel 2018, in deciso calo rispetto alle stime di ottobre, quando aveva previsto un debito al 133,4% per quest’anno e al 132% nel 2018.

Nonostante il miglioramento, le stime del Fmi restano superiori di qualche decimale rispetto a quelle contenute nel Def, dove è previsto un debito al 132,5% nel 2017 e al 131,0% nel 2018.

TIMIDA RISALITA DEL PIL. Il fondo monetario ha ritoccato al rialzo anche la crescita dell’Italia. Dopo il +0,9% del 2016, il pil è previsto crescere dello 0,8% nel 2017, ovvero 0,1 punti percentuali in più rispetto alle stime di gennaio. «L’output dell’Italia resta decisamente al di sotto del potenziale» , così come quello di altri paesi europei. Le stime del Fmi sono più basse di quelle contenute nel Def, dove viene stimato un pil in crescita dell’1,1% nel 2017 e dell’1,0% il prossimo anno.

Nonostante questi segnali il nostro Paese resta il fanalino di coda di Eurolandia. L’Italia viene superata anche dalla Grecia il cui pil sale del 2,2% quest’anno per accelerare al 2,7% nel 2018.

FONTE MSN: Leggi l’articolo